Site Overlay

Ziti al ragù di cinghiale per il pranzo domenicale

Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. G. B. Shaw

Ziti al ragù di cinghiale per il pranzo domenicale

Questo robusto e gustoso piatto, ziti lunghi di Gragnano al ragù di cinghiale, è il primo ideale per iniziare il pranzo domenicale o quando avete desiderio di un buon piatto di pasta bello corposo e soddisfacente. Col ragù di cinghiale si ottiene un primo molto sostanzioso,  che viene preparato facendo rosolare la carne marinata di cinghiale, insieme a cipolla, carote e sedano tritati, con l’aggiunta di vino rosso e passata di pomodoro.

La scelta del vino è importante, perché non si può fare a meno di accompagnare il ragù di cinghiale con un buon vino rosso, questa volta abbiamo usato un bel Primitivo di Manduria.

Ziti lunghi al ragù di cinghiale, ingredienti per 4 persone: Cinghiale magro, Cipolla, Sedano, Carota, Aglio, Rosmarino, Passata di Pomodoro, Parmigiano reggiano grattugiato, Sale q.b. Olio extravergine di oliva, 1/2 bicchiere Vino rosso e peperoncino rosso se piace.

Ziti lunghi al ragù di cinghiale, preparazione: è importante mettere a marinare la carne di cinghiale il giorno prima, ponendola in una ciotola insieme al vino rosso, aglio, cipolla e sedano, in alternativa potete anche comprare quella già marinata. Una volta pronta la carne, scolatela e recuperate il vino e gli odori. Sciacquatela, asciugatela e tagliatela a pezzi, mettetela in un tegame abbastanza capiente con il trito degli odori asciugati che avete recuperato dalla marinatura, uniteci 3-4 cucchiai di olio extra vergine di oliva e fate rosolare il tutto per 5 minuti circa (se il gusto dell’aglio vi da fastidio, non tritatelo ma mettetelo per intero in modo che si possa eliminare facilmente).

Dopo 5 minuti aggiungete il vino rosso, recuperato dalla marinata e quando il vino sarà completamente evaporato, aggiungete la passata di pomodoro ( 2 bottiglie da 750), salate e lasciate cuocere a fiamma bassa fino a che il ragù non sarà ben denso. La cottura dovrebbe durare almeno 1 ora e mezza circa (il ragù dovrebbe essere pronto quando l’olio viene a galla) ricordatevi di girare di tanto in tanto. Portate a cottura gli ziti lunghi e mantecateli bene con il ragù di cinghiale, impiattate spolverizzando un po’ di parmigiano reggiano grattugiato su ciascun piatto e peperoncino rosso piccante a chi piace. Buon Appetito, scriveteci se provate la ricetta e lasciateci una vostra considerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.