Site Overlay

Risotto ai frutti di mare icona della cucina italiana

Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. G. B. Shaw

Risotto-ai-Frutti-di-Mare

Il risotto ai frutti di mare è un’icona della cucina marinara italiana. Un ottimo primo piatto, prelibato e caratteristico, adatto per tutte le stagioni. Il risotto ai frutti di mare è un piatto straordinario, e anche se la preparazione potrebbe apparire lunga e difficoltosa, non richiede tanta abilità in cucina, ma è necessario armarsi  solo di pazienza e di buona volontà. Questa è la ricetta classica con vongole, cozze, gamberetti e calamari, naturalmente voi la potete variare in base alla disponibilità di pesce che avete, e al proprio palato.

Ingredienti: Oltre ai già citati vongole, cozze, gamberetti e calamari, si devono aggiungere Riso, Sedano,  Carota, Cipolla,  Olio extravergine d’oliva,  Sale, Pepe, Prezzemolo e Vino bianco secco(1 bicchiere)

Preparazione: Lavate e sgusciate i gamberetti sotto acqua corrente, pulite i calamari, asportate testa e interiora e  tagliate il corpo ad anelli. Pulite e lavate le cozze e le vongole, mettete le cozze in una padella, con aglio e prezzemolo tritato, coprire e fate cuocere a fuoco medio basso. Quando le cozze si saranno aperte eliminare i gusci e filtrare il liquido che servirà più tardi. Aperte le cozze fate la stessa operazione con le vongole,  ricordandovi di filtrare il liquido di cottura.

Se volete dare un tocco coreografico al vostro piatto, tenete da parte qualche vongola e qualche cozza intera, la userete per la guarnizione finale del risotto ai frutti di mare. Passiamo alla cottura dei calamari: in una padella bassa fate soffriggere in due cucchiai d’olio extravergine d’oliva un battuto di sedano, carota, peperoncino se piace e un aglio schiacciato che dopo eliminerete, aggiungete i calamari e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e fate cuocere.

Quando i calamari saranno diventati teneri, aggiungeteci i gamberi, il prezzemolo tritato e fate cuocere giusto per altri 5 minuti, se è necessario potete aggiungere un po’ di brodo di pesce. In una pentola capiente fate appassire mezza cipolla nell’olio, unite il riso e fatelo tostare per un minuto, poi versateci il restante vino bianco , fate sfumare e proseguite la cottura aggiungendo poco alla volta il brodo di pesce. Il riso dovrebbe cuocere in meno di venti minuti,  mescolando di tanto in tanto e ma man mano che il brodo viene assorbito, aggiungetene altro insieme  all’acqua di cottura delle cozze e delle vongole tenuta da parte. Fate in modo che il riso non si asciughi mai troppo.Verso fine cottura, salate e unite i gamberetti, i calamari, le cozze e le vongole, e mescolare continuamente. Spegnete, lasciate riposare e impiattate ornando ogni piatto con prezzemolo tritato, qualche vongola e cozza col guscio che avete tenuta da parte.

Consiglio: Il brodo di pesce può essere preparato con: le teste dei gamberetti, gli scarti dei calamari, qualche cozza e qualche vongola sgusciata, carote sedano e cipolla, tutto fatto bollire per una mezz’oretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.