Site Overlay

Pesce surgelato: impariamo a conoscerlo

Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. G. B. Shaw

I nutrizionisti ripetono da anni che il pesce è poco presente nelle nostre diete, si dovrebbe mangiare almeno due volte alla settimana, questo perché il pesce è un’ottima fonte proteica, fornisce infatti proteine nobili che contengono tutti gli aminoacidi essenziali.

Il pesce a differenza dalla carne, si digerisce più facilmente e ha un basso contenuto di grassi saturi e un elevato contenuto di grassi insaturi (omega-3), che oltre a ridurre il livello di colesterolo nel sangue, contribuisce a combattere il rischio cardiovascolare. Con le sardine, le alici, il cosiddetto pesce azzurro, si fa il pieno di calcio dal momento che sono piccoli e si mangiano anche le lische molto ricche di calcio. Conosciamo ora, meglio il pesce surgelato.

Il pesce surgelato viene pescato in mare aperto e dal luogo di pesca, passando per la conservazione prima, per la distribuzione dopo, fino al punto vendita la rintracciabilità è garantita perché controllata.  Questo è molto importante sia dal punto di vista igienico e sanitario, sia organolettico e nutrizionale.

Il pesce surgelato mantiene inalterati il gusto e le proprietà nutrizionali del prodotto. Quando si fa la spesa, e si compra pesce surgelato è importante conservare bene il prodotto anche durante il tragitto a una temperatura di 18 gradi, quindi l’ideale sarebbe acquistare il pesce per ultimo, utilizzare una borsa termica e  arrivati a casa riporlo immediatamente nel freezer.

Così facendo si garantisce il mantenimento del gusto e delle virtù nutrizionali di questo alimento essenziale. Molto importante è fase di scongelamento che se viene fatta correttamente si apprezza di più il gusto del pesce. Quindi non scongelare il pesce, a temperatura ambiente ma avvalersi del frigorifero, lasciando 4/5 ore prima della cottura a una temperatura di circa 4°C, oppure utilizzare il microonde, nell’apposita funzione di scongelamento.

E’ importante capire e saper se il pesce che stiamo cucinando deve essere effettivamente scongelato prima di essere cotto. Questo perché in alcuni casi, vedi i filetti, il pesce tagliato a dadini, o in piccoli pezzi, sarà meglio cuocere direttamente. Evitare tassativamente lo scongelamento con l’acqua, voi perdereste tempo e il pesce perderebbe tutte le capacità nutritive.

Se ti è piaciuto l’articolo, vieni a trovarci sulla pagina Facebook e clicca mi piace, così diventerai nostro fan e potrai seguire tutti gli aggiornamenti! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.