Site Overlay

Pesce all’acqua pazza

Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. G. B. Shaw

L’acquapazza è una creazione culinaria della cucina di mare napoletana, una volta era un piatto povero che consumavano i pescatori sulle barche, con il pesce appena pescato insieme all’acqua di mare, aglio e pomodorini. La ricetta dell’acquapazza è molto semplice, ci vuole un pesce di mare una spigola, orata, dentice, sarago, pesce persico o merluzzo e un sughetto con acqua, pomodorini, aglio e prezzemolo.

Pesce all’acqua pazza – Ingredienti

  • pesce 500 g (spigola, orata, o altro)
  • pomodorini 400 g
  • 1 o 2 spicchi di aglio
  • 2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q. b.
  • peperoncino piccante facoltativo
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • prezzemolo q. b.

Pesce all’acqua pazza – Preparazione

Per prima cosa si pulisce il pesce, si pratica un taglio nella pancia, si rimuovono le interiora, si tagliano le pinne e si lascia quella caudale. Si lavano i pomodorini e si tagliano per metà o a spicchi e si mettono da parte. In una padella abbastanza capiente si versa un filo d’olio e 1 o 2 spicchi di aglio tritati, se non sopportate tanto l’aglio, si possono mettere anche interi. Si fanno saltare a fiamma vivace i pomodorini con il peperoncino piccante se lo preferite.

Si aggiusta di sale e dopo qualche minuto, si unisce il pesce e si sfuma con un ½ bicchiere di vino bianco secco. Una volta che riprende il bollore, si abbassa la fiamma, si copre con un coperchio e si fa cuocere per circa 20 minuti, rigirando il pesce durante la cottura e facendo attenzione a non rovinarlo. Se ci fosse bisogno, si può aggiungere un mestolino di acqua durante la cottura. A cottura ultimata, completare con prezzemolo tritato e servire.

Pesce all’acqua pazza – Consigli & curiosità: Molte regioni italiane hanno cambiato la versione originale e l’arricchiscono con un soffritto di cipolla, sedano, carote, origano, olive, capperi e origano. Volendo si può mettere anche tutto in una pirofila da forno e cuocere il pesce a 180° /200°C per 20 minuti circa. Il pesce all’acquapazza  può essere cucinato per intero oppure già a filetti.

Se ti è piaciuta la ricetta, vieni a trovarci sulla pagina Facebook e clicca mi piace, così diventerai nostro fan e potrai seguire tutti gli aggiornamenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.