Site Overlay

Omega 3: benefici e proprietà dell’olio di pesce

Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. G. B. Shaw

L’olio di pesce è un incredibile fonte di apporto di acidi grassi polinsaturi (omega 3) per il nostro organismo, contiene diverse proprietà che oltre ad aiutare l’uomo in molti disturbi che riguardano la salute, vedi cuore, polmoni, donano miglioramenti  in tutto il corpo, pelle e vista. Per quanto riguarda il cuore, l’olio di pesce permette di mantenere il sangue privo di coaguli, quasi puro, quindi riduce di parecchio le cause che portano all’infarto e all’ictus e regola la pressione arteriosa.

Per quanto riguarda l’organismo, i principali benefici che riceve il nostro corpo, riguardano l’apparato cardiovascolare, poiché l’olio di pesce è utile per combattere il colesterolo e non solo, agisce da antinfiammatorio in tutte le zone del corpo, migliora la memoria e i riflessi. Il problema è che diventa sempre più difficile, trovare olio di pesce puro al 100%, visto che la purezza dell’olio di pesce, dipende in primis dai pesci e quindi dai nostri mari quasi tutti inquinati.

Questo problema però si risolve grazie alla purificazione dell’olio di pesce in ambito farmacologico solo così si  ottiene una purezza accettabile. Spesso quando in un essere umano i valori dei trigliceridi sono alti, non basta mangiare pesce o aiutarsi con integratori o attività fisica, c’è bisogno di assumere farmaci a base di olio di pesce ed omega 3, poi una volta che i livelli di trigliceridi tornano nella norma, si può continuare con integratori di olio di pesce sempre sotto il consiglio di un medico e una dieta alimentare.

I prezzi dell’olio di pesce puro sono particolarmente alti, ma crediamo che concorderete con noi, quando si parla di salute e benefici il costo non si dovrebbe guardare. Il motivo per cui l’olio di pesce è caro, è che ci vuole molto grasso di pesce per estrarre una piccola quantità di olio. In alternativa, ci sono integratori di omega 3 e di olio di pesce con prezzi molto più accettabili.

Sembra che non ci siano svantaggi particolari, oltre al prezzo, anche se  secondo studi recenti, un uso esagerato dell’olio di pesce aumenterebbe il rischio di tumore alla prostata, non ci sono ancora certezze, ma è bene seguire i consigli di esperti e dietologi che consigliano per chi fa uso di integratori di non superare le 2 pillole a settimana e per quanto riguarda il   consumo di pesce, di non esagerare con il consumo di pesci  di grossa taglia come il tonno, il pesce spada, l’anguilla, ecc. che sono i pesci più contaminati di mercurio.

Se ti è piaciuto l’articolo, vieni a trovarci sulla pagina Facebook e clicca mi piace, così diventerai nostro fan e potrai seguire tutti gli aggiornamenti! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.