Milza alla Salernitana

Milza alla Salernitana

La Milza è sicuramente una pietanza che non piace a molti ma quelli che l’hanno mangiata, sanno che si tratta di un piatto molto gustoso dal sapore intenso. La Milza alla Salernitana, cotta in olio e aceto, è un piatto tipico della tradizionale cucina salernitana, presente sulle tavole dei salernitani, soprattutto il 21 settembre, quando si festeggia San Matteo, patrono della città di Salerno.

In molte macellerie, si vende addirittura già cotta e deposta in vaschette, oppure per chi la voglia gustare al momento, servita in un bel panino croccante. La Milza, a Salerno, è buona ovunque, ma noi siamo del parere che a prepararla in casa è tutta un’altra cosa, quindi, questo è il nostro modo di prepararla, non basta che seguirci nella preparazione.

Milza alla salernitana – Ingredienti

  • 1 milza di vitello freschissima
  • aceto di vino nero 2 bicchieri abbondanti
  • acqua 2 o 3 bicchieri
  • olio extravergine di oliva
  • prezzemolo, aglio, sale e peperoncino

Milza alla salernitana – Preparazione

La raccomandazione in primis, da sottolineare, è che la Milza sia fresca, quindi rivolgetevi al vostro macellaio di fiducia. Si spella e si taglia per la lunghezza come a formare una sacca, oppure potete farla tagliare dal macellaio al momento dell’acquisto. Si imbottisce con prezzemolo e aglio tritato, un pizzico di sale e peperoncino rosso piccante. Una volta riempita la sacca, si chiude l’apertura, con filo da cucina o con lunghi stuzzicadenti.

Volendo, potete aggiungere anche qualche fogliolina di menta nell’impasto, per aromatizzare. Per cucinarla, si prende una pentola capiente, alta e larga e si fa soffriggere nell’olio extra vergine con uno spicchio d’aglio. Si fanno soffriggere e dorare entrambi i lati e poi si copre il tutto con laceto di vino rosso, l’acqua e un pizzico di sale. Si fa cuocere con coperchio per circa un paio d’ore. Trascorso tale tempo, quindi una volta cotta, si toglie dalla pentola, si conserva il condimento e si fa raffreddare.

Una volta raffreddata, si taglia a fette doppie più o meno di 1 cm e mezzo, facendo attenzione al ripieno. Si sistemano le fette in una pirofila e si bagnano con tutto il condimento messo da parte. Lasciate riposare la vostra Milza alla Salernitana qualche ora nel condimento, prima di servirla, è un piatto che va servito a temperatura ambiente. Se non si consuma tutta, può essere conservata in frigo per 2-3 giorni e anche se col passare dei giorni diventerà leggermente più scura, tranquilli è normale, ed è saporita comunque.

Milza alla salernitana – Curiosità: La milza o “A meuza ‘mbuttunata”, come dicono a Salerno è una ricetta ereditata dall’antica cucina povera salernitana, quando per la popolazione meno abbiente, c’era l’esigenza di mangiare sostanzioso a basso costo, quindi non era difficile procurarsi questo viscere nei macelli.

Se ti è piaciuta la ricetta, vieni a trovarci sulla pagina Facebook e clicca mi piace, così diventerai nostro fan e potrai seguire tutti gli aggiornamenti! 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *