Friggitrici ad aria senza olio: i migliori modelli sul mercato

Una delle cotture dei cibi preferita è sicuramente la frittura, in grado di regalare gusto e croccantezza ad ogni piatto. Il problema sono le sue conseguenze, ossia un’impennata della calorie e la sensazione di pesantezza. Per friggere infatti occorre tanto olio, che regala si sapore ma aumenta a dismisura le calorie ed appesantisce il palato e lo stomaco: e poi bisogna anche vedere come viene eseguita la frittura. Se è eseguita a regola d’arte il gusto compensa di tutto e si riesce in un certo qual modo a tenere sott’occhio le calorie, ma non è sempre così. 

A volte si sbagliano le quantità, oppure si lascia per troppo tempo il cibo immerso nell’olio. Risultato? Quello sgradevole retrogusto acido che rovina qualsiasi piatto, e le calorie che schizzano alle stelle. Inoltre se la frittura è sbagliata in qualche passaggio porta con sé quella sgradevole sensazione di pesantezza o acidità allo stomaco che rende difficile la digestione dei cibi. La soluzione a tutto questo potrebbe essere l’utilizzo di una friggitrice ad aria.

Vi sono svariati modelli sul mercato, diversi per capacità e colore. Vi sono quelli più grandi, adatti ad una famiglia numerosa, o quelli più piccoli, utili per poche persone. Vanno tenuti in conto tanti fattori al momento dell’acquisto. Innanzi tutto la collocazione dell’apparecchio, il suo inserimento in termini di spazio, ingombro e colore all’interno dell’ambiente a cui è destinato. Poi vanno considerate la maneggevolezza e la capacità, e vanno adeguate alle proprie esigenze e all’utilizzo che si intende fare  dell’apparecchio (quanto spesso si intende utilizzarlo).

Su questo sito si possono confrontare marche e modelli di friggitrice ad aria migliore in quanto la piattaforma offre un’ampia panoramica dei modelli di friggitrici presenti sul mercato, con indicazione per ognuno delle criticità e dei punti di forza, come ad esempio la delonghi multicooker. Nelle friggitrici ad aria, a differenza delle friggitrici normali, i cibi non vengono immersi nell’olio ma cotti grazie all’aria calda che scorre all’interno dell’elettrodomestico.

Si parla di un flusso d’aria a temperatura elevata che avvolge il cibo nel carrellino e lo cuoce, rendendolo croccante. La grande innovazione consiste nell’eliminare l’olio, ottenendo fritture croccanti ma assolutamente asciutte e prive di rincari calorici. Il funzionamento di questi apparecchi è piuttosto semplice: il cibo viene introdotto all’interno, si imposta la temperatura desiderata e si avvia il timer. La macchina fa tutto da sola, quindi lascia la libertà di potersi dedicare ad altre faccende senza essere costantemente preoccupate di controllare l’andamento della cottura.

Inoltre si evitano gli antipatici schizzi d’olio tipici di una frittura, e si limita di molto quell’odore che impregna qualsiasi vestito si trovi nei pressi. Alcuni modelli di friggitrice ad aria hanno una porzione del coperchio trasparente, in maniera tale da consentire la visione dell’andamento della frittura. Addirittura si possono friggere insieme alimenti che hanno tempi di frittura diversi, togliendoli man mano che sono cotti e risparmiando recipienti e tempo. Anche sotto il profilo della pulizia dell’apparecchio le friggitrici ad aria sono molto competitive, in quanto basta sfilare il carrellino su cui si cuoce il cibo e lavarli.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *