Site Overlay

Festival Triveneto del Baccalà 2015

Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. G. B. Shaw

Già da settembre scorso, sono iniziati i preparativi del tradizionale e splendido Festival Triveneto del Baccalà, una manifestazione gastronomica con l’encomiabile sovrano Baccalà. Il piacevole e spettacolare Festival Triveneto del Baccalà si protrarrà fino al 2 dicembre 2015 e i migliori e sofisticati ristoranti  del Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto, daranno il massimo per la gara che li attenderà. Lo scopo dei moltissimi ristoratori sarà di esaltare e decantare il baccalà, che è un pesce rinomato e molto apprezzato nell’Italia nord-orientale, da circa seicento anni.

Al Comitato Organizzatore del Festival Triveneto del Baccalà 2015, parteciperanno le Confraternite del baccalà alla vicentina, del baccalà alla cappuccina padovana, del baccalà dei frati di Rovereto, del mantecato veneziano, che con la cooperazione della Delegazione dell’Accademia Italiana della Cucina Eugania Basso Padovano e la società Tagliapietra e Figli srl, apprezzabile azienda importatrice di stoccafisso del nord Italia, divulgheranno le caratteristiche organolettiche del prezioso alimento, ricco di omega 3 e valori nutrizionali. Durante il periodo del Festival, i diversi ristoranti gareggeranno preparando un menù con tre piatti: antipasto, primo e secondo.

Naturalmente i piatti saranno a base del prezioso merluzzo fresco, essiccato o salato e le preparazioni saranno tutte personalizzate dai vari ristoratori concorrenti, con ricette deliziose e succulenti, che saranno giudicati in primis dai clienti che sceglieranno le ricette preferite. I ristoranti vincitori parteciperanno alla selezione provinciale e infine i sei ristoranti finalisti, tra cui tre ricette venete, due friulane e una trentina, presenteranno la ricetta per ognuno, dove la Giuria tecnica con ristoratori stellati, valuteranno con attenzione.

La ricetta premiata del ristoratore vincitore, riceverà per un anno il Trofeo Tagliapietra e cosa stupenda il premio di un viaggio per due persone nelle isole Lofoten in Norvegia, dove il commerciante veneziano Pietro Querini, fu costretto a ripartire dopo alcuni mesi con abbondante stoccafisso nella stiva, a causa di un naufragio nel 1432. Ci saranno delle simpatiche novità con l’apertura di aperitivi a base di finger food, stuzzichini e percichéti, con tocchi raffinati e freschi per un target giovanile, alla ricerca del buongusto e della movida. Per tutti coloro che adorano il merluzzo fresco, il baccalà e lo stoccafisso, non perdetevi questo Festival molto interessante, ricco di cultura gastronomica, di buon vino, di moltissime new e soprattutto di ottimi piatti cucinati.

Se ti è piaciuto l’articolo e vuoi seguire gli aggiornamenti, seguici sulla pagina Facebook e clicca mi piace, così diventerai un nostro fan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.