Site Overlay

Aguglia o Belone belone: pesce azzurro

Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali, oppure fanno ingrassare. G. B. Shaw

L’Aguglia della specie: Belone belone, è un pesce azzurro, economico e ricco di Omega 3, un tipo di grasso molto prezioso per la buona salute dell’organismo umano, in quanto riduce il colesterolo cattivo nel sangue. L’aguglia è un pesce nutriente, adatto alle diete ipocaloriche e lo troviamo presente nel Mar Mediterraneo, nell’Oceano Atlantico orientale e nel Mar Baltico.

Il suo habitat naturale è il mare aperto, dove vive tutto l’anno, ad eccezione della stagione primaverile, in quanto è costretto a spostarsi in prossimità delle coste, per la deposizione delle uova, che si attaccano alle alghe, per dei filamenti a uncino.

L’Aguglia si presenta con una livrea di colore blu sul dorso e argentea sul ventre e sui fianchi. Il suo corpo è snello e affusolato, molto sottile e allungato, e anche il muso ha la struttura di un becco allungato, difatti la derivazione del nome, proprio dalla forma aghiforme della testa. E’ un abile e vorace predatore di pesci piccoli, dai denti aguzzi e velocissimo nel nuoto, tuttavia viene spesso predato da pesci più grandi come la palamita, la spigola o la ricciola, tuttavia è talmente rapido nel difendersi che fa dei guizzi fuori dall’acqua da vere e proprie esibizioni.

L’aguglia ha un colore particolare, un colore verdastro dello scheletro, per una pigmentazione detta biliverdina. E’ un pesce molto veloce e spesso si ritrova in corsi di acqua dolce.  Dalla forma affusolata e invitante, può essere cucinata intera o a filetti, per preparare deliziosi antipasti, primi e secondi piatti. Una particolarità di questo pesce è lo scheletro che è di colore verde. Ha un aspetto molto elegante ed è molto richiesto per la pesca sportiva che utilizza un metodo definito spinning all’aguglia. L’aguglia viene pescata con la tipica agugliata, che consiste in una rete per la pesca professionale. In cucina è molto richiesta, per le sue prelibate carni bianche e si trova anche congelata.

L’aguglia si può cucinare fritta o con la pasta, soprattutto con gli spaghetti e preparare una bella spaghettata. Pulirla è molto semplice, basterà incidere in prossimità del collo e tirare via la pelle, e incidere poi la pancia, per eviscerare le interiora. Una ricetta semplicissima si può fare in modo rapido, una volta pulite e lavate le aguglie, bisogna togliere la testa e tagliarle a pezzetti e adagiarle in una padella, dove avrete fatto rosolare un battuto di cipolla, aglio e prezzemolo o menta, fate una spruzzatina di vino, lasciate evaporare e infine unite i pomodori tagliati a pezzetti, sale e pepe e condite i vostri spaghetti con questa deliziosa salsetta e una spolverata di di pangrattato.

Se ti è piaciuto l’articolo, vieni a trovarci sulla pagina Facebook e clicca mi piace, così diventerai nostro fan e potrai seguire tutti gli aggiornamenti! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.